CHI SIAMO

Quando la passione per il vino diventa sfida imprenditoriale

Una vocazione nata nelle Terre di Troia

L’appassionante avventura di Marcello Salvatori come imprenditore nel settore vinicolo ha origine a Troia, splendida città d’arte adagiata nelle dolci colline dei Monti Dauni nei primi anni del 2000.

Ingegnere, esperto di energia rinnovabili, Marcello decide di misurarsi con l’enologia dopo l’illuminante contatto con la realtà produttiva di queste terre situate ad est di Foggia, tra le massime custodi della tradizione del pregiatissimo Nero di Troia.

Tra le eccellenze pugliesi, il vino dall’intenso color rubino prodotto da questi vitigni autoctoni a bacca nera, deve il suo successo non solo alla straordinarietà del profumo e del sapore ma anche al potere fascinatorio della sua essenza profonda. Un’essenza che racconta una storia molto antica, capace di evocare il mito fondatore di Diomede, l’eroe della guerra di troia, o l’amore di Federico II per le terre di Capitanata.
Una combinazione armonica di energie che fanno emergere, nell’ingegnere foggiano, un urgente desiderio di accettare la sfida di sperimentare una nuova direzione professionale, ma anche di iniziare una sorta di viaggio spirituale alla ricerca delle proprie “radici”. Un progetto nuovo da dedicare alla madre, Elda.
Così l’idea di seguire l’inattesa vocazione per la viticoltura, in breve tempo, porta Marcello ad acquistare fertili terreni, realizzare impianti di trasformazione d’avanguardia e mettere su un dinamico e motivato team, guidato da giovani enologi.

Un progetto ambizioso dedicato alla madre, Elda.